Torna su

Valori etici

Onestà

Ogni nostra azione, verso il Cliente, tra di noi e nel nostro lavoro è permeata da questo valore. Una banca "vende fiducia" ed è grazie all'onestà che costruiamo la fiducia dei nostri Clienti, il bene più prezioso che il nostro Gruppo possa avere.

Correttezza e lealtà verso il Cliente

Mantenere la parola data, riconoscere la ragione del Cliente (quando sussiste), rispettare gli impegni presi sono alla base di un comportamento corretto e leale nei confronti del Cliente. Oltre a ciò, meritano particolare attenzione per una banca i seguenti elementi.

Trasparenza

Crediamo fermamente che dire la verità, senza mai nasconderla né distorcerla o modificarla sia innanzitutto un valore etico nei confronti del Cliente. In particolare non nascondere rischi o commissioni a carico del Cliente, evidenziandoli quando lui non li abbia chiesti o capiti, è il presupposto indispensabile per fare il suo vero interesse.

Saper fare l'interesse del Cliente

Pur non essendo facile nel nostro mestiere sapere prima quale sia la cosa migliore da proporre o suggerire al Cliente, il nostro dovere è fare sempre in modo che ciò che noi gli diciamo, i prodotti che gli offriamo, le operazioni che gli presentiamo, siano sempre innanzitutto nel suo interesse.

Saper spiegare

Essere trasparenti significa anche spiegare bene le cose al Cliente, usando sempre il linguaggio più consono, accertandosi che egli abbia capito. Non è sufficiente dire la verità, occorre che questa sia stata compresa! In particolare è nostro preciso dovere informare il Cliente sui rischi in cui può incorrere nel compiere determinate operazioni, soprattutto nel caso in cui il Cliente non sia in grado di rendersene conto o non abbia la formazione o le competenze adatte per agire da solo.

Comportamento responsabile

Siamo convinti che correttezza e lealtà debbano essere messe in atto sempre e nei confronti di tutti i soggetti che intrecciano relazioni con la nostra impresa (stakeholder): non solo i Clienti risparmiatori, gli investitori e gli azionisti, ma anche dipendenti, fornitori, comunità locali, istituzioni, ambiente e future generazioni. Siamo convinti che solamente l'impresa che adotti un comportamento responsabile e sia attenta a creare valore a tutti i propri stakeholder possa avere un successo reale, duraturo e quindi sostenibile nel lungo periodo. Crediamo quindi importante adottare e aggiornare nel tempo delle politiche di Corporate Social Responsibility che tra le altre cose permettano di integrare questioni sociali e ambientali nelle nostre attività di impresa.


Fattori Distintivi

Fiducia

Rapporto Personale

Qualità

Innovazione

InChiaro Life pur inserita in un contesto internazionale,
condivide e si avvale dei punti di forza del Gruppo HDI.

Punti di Forza


Una storia fortemente legata al territorio e ai valori tradizionali
Cultura di Gruppo e valori condivisi
Principali connotazioni del marchio HDI: serietà, qualità, tradizione, innovazione e dinamismo
Ampia gamma di prodotti, buona diversificazione ed innovazione

Trasparenza sulla sostenibilità dei servizi finanziari


Nel rispetto dei valori etici della Compagnia, InChiaro Life risponde alle richieste del mercato assicurativo, oggi sottoposto ad una profonda trasformazione iniziata nel 2018 con la pubblicazione del Piano d’Azione sulla Finanza Sostenibile dell’Unione Europea. In particolare, a partire dal 10 Marzo 2021, InChiaro Life applicherà la normativa europea in materia di informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari introdotta dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell’Unione Europea con il Regolamento (UE) 2019/2088.


La norma stabilisce, infatti, criteri più restrittivi rispetto a quelli finora adottati sulle modalità di disclosure di sostenibilità sia a livello di Organizzazione, che relativamente ai prodotti assicurativi resi disponibili dalla Compagnia.


L’impatto e l’evoluzione normativa in atto influiscono e determinano un cambiamento di visione anche all’interno della realtà assicurativa di InChiaro Life, la cui consapevolezza nei confronti di temi quali i fattori di sostenibilità, i correlati rischi ed impatti, accresce e si rinnova insieme a quella del Gruppo HDI Assicurazioni. Tale cambiamento prospettico promuove maggiore sensibilità soprattutto verso i rischi di sostenibilità o rischi ESG (Environmental, Social and Governance) definiti come quegli eventi o condizioni di tipo ambientale, sociale o di governance che, se si verificano, potrebbero provocare un significativo impatto negativo effettivo o potenziale sul valore dell’investimento.


Ad oggi, i rischi ESG non sono formalmente considerati all’interno del processo decisionale dell’investimento in quanto, InChiaro Life, ha avviato un processo di definizione di tali rischi tutt’ora in corso, la cui progressiva implementazione vuole essere coerente con i valori e la missione di HDI Assicurazioni.


Analogamente, i principali effetti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità non sono ancora stati presi in considerazione anche, e soprattutto, nell’attesa della definizione di un quadro normativo maggiormente puntuale, nonché di una prassi di riferimento che consenta di mappare, classificare e prioritizzare i principali effetti negativi degli investimenti sui fattori di sostenibilità in maniera coerente con i prodotti resi disponibili dalla Compagnia.


Nell’ottica di implementare progressivamente gli elementi di sostenibilità sopra descritti, nonché di rispondere tempestivamente alle richieste del mercato della finanza sostenibile ed espandere la propria offerta, InChiaro Life si impegna, entro il 2022, ad implementare misure maggiormente restrittive rispetto alla considerazione dei rischi di sostenibilità e i relativi effetti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità.


Parallelamente con gli impegni presi dal Gruppo HDI Assicurazioni ed in coerenza con le decisioni prese dalla Compagnia in termini di sostenibilità, le politiche di remunerazione non considerano ad oggi i rischi di sostenibilità, ma verranno progressivamente integrate con un approccio sostenibile capace di collegare la politica di incentivazione ad obiettivi di sostenibilità maggiormente concreti e legati ai risultati di sostenibilità dell’azienda.